Trust, quale la tassazione anche per i liquidatori?



Interessante sentenza della Cassazione n..410/2022, depositata in data 10.1.2022 perche' ribadisce l'orientamento ormai consolidato della neutralità fiscale della dotazione dei beni dal disponente al trustee, rigettando il diverso indirizzo proposto dalla Agenzia delle Entrate che ritiene esistente massa imponibile da tassare anche nella fase di dotazione del trust.

La Corte invece ribadira'  e confermera' l’indirizzo recentemente consolidatosi che, allo stato risulta prevalente,  secondo cui “il trasferimento” del bene dal "settlor" al "trustee" avviene a titolo gratuito e non determina effetti traslativi, poiché non ne comporta l'attribuzione definitiva allo stesso, che è tenuto solo ad amministrarlo ed a custodirlo, in regime di segregazione patrimoniale, in vista del suo ri-traferimento ai beneficiari del "trust": detto atto, pertanto, è soggetto a tassazione in misura fissa, sia per quanto attiene all'imposta di registro che alle imposte ipotecaria e catastale.» (Cass.  n. 975 del 17/01/2018).

L'orientamento al quale la Corte di legittimità è da ultimo pervenuta (Cass. n. 1131 del 2019 cit.; Cass. n19167/2019; Cass. n.16699/2019)  è, così invece, in grado di dare conto delle diverse forme di trust,
In ogni tipologia di trust, dunque, l'imposta proporzionale non andrà anticipata né all'atto istitutivo, né a quello di dotazione, bensì riferita a quello di sua attuazione e compimento mediante trasferimento finale del bene al beneficiario.

Nell'ipotesi del trust liquidatorio non si dubita della effettività del trasferimento al trustee dei beni da liquidare, ma ciò non esclude che, anche in tal caso, sia connaturato al trust che tale trasferimento sia mero veicolo, tanto dell'effetto di segregazione quanto di quello di destinazione. Ancora una volta, dunque, si tratterà di individuare e tassare gli atti traslativi propriamente detti (che sono quelli di liquidazione del patrimonio immobiliare di cui il trust sia stato dotato), non potendo assurgere ad espressione di ricchezza imponibile, né l'assegnazione-dotazione di taluni beni alla liquidazione del trustee in funzione solutoria e nemmeno, in tal caso, la ripartizione del ricavato ai beneficiari dovuta a soddisfazione dei loro crediti.

Avv.Francesco Frigieri